Niala è una cittadella portuale situata lungo la costa Ovest di Victoria, a Sud delle terre dei Nani.

Storia di Niala

Niala è una città piuttosto giovane. Fu fondata da Marron Niala, un ricco mercante di Pendosio che decise di portare i suoi commerci su Victoria. Marron intuì il potenziale commerciale che rappresentavano le fucine naniche di Burman e riuscì a fare degli ottimi accordi con quel popolo per la compravendita dei loro prodotti.
Si accorse ben presto che le sue carovane, lungo il tragitto da Burman al Faro dei Falchi per spedire il materiale sulle altre isole, erano spesso prese di mira da ladri e briganti che le assaltavano saccheggiandole e rubando la merce.
Non volendo perdere l’occasione che costituiva quell’accordo commerciale, Marron Niala pose le basi perché lungo la costa stanziasse un’insediamento di persone e ben presto, il piccolo insediamento divenne una ricca cittadella portuale, così da condurre via mare i suoi commerci.

Stato attuale di Niala

Niala è attualmente in ottimi rapporti con Burman con cui ha un attivo rapporto di commercio. E’ piuttosto comune, in città, vedere dei Nani che non aspettano più che i mercanti vadano a prendere la merce nelle loro terre ma si incamminano di propria iniziativa verso la cittadella per risparmiare sui costi e pubblicizzarsi meglio.
Non esiste una via principale che conduce a Niala ma solo tre sentieri che conducono alla città: da Quadria, dal Lago Nereo e da Burman, lungo la costa.
La parte della città che non affaccia sul mare è completamente circondata da mura perimetrali alte 3 metri e spesse 80cm e gli ingressi sono sorvegliati notte e giorno. Al centro della cittadella c’è un’ampia piazza e nel mezzo di questa si erge la statua di Marron Niala, alta 4 metri, in Umon.
Le milizie sono costituite da circa 450 soldati ben armati (equipaggiamenti di fattura nanesca) che sorvegliano sia i confini esterni della città che i quartieri interni dove sembra che si nascondano i membri di una piccola gilda di ladri. La città possiede inoltre 2 potenti navi da guerra. A Niala tutto è basato sul commercio per cui il primo cittadino è il mercante più ricco, seguito in termini di importanza dal secondo mercante più ricco e così via. Quando si deve decidere qualcosa si sommano approssimativamente i beni dei votanti per capire quale fazione raggiunge la maggiore ricchezza e quella che vince decide.

Negozi e Strutture a Niala

A Niala esistono 6 locande dove trovare ristoro, una stalla per le cavalcature (comprare), un fabbro e un carpentiere, due sarti e alcune drogherie, due medici ma nessun mago. Sono presenti numerosi mercanti che si occupano di scambi commerciali con altre località, sia via mare che via terra.
E’ possibile inoltre incontrare mercanti del popolo dei Nani, dalle merci varie e pregiate.
A Niala sono presenti anche due templi: il maestoso tempio dedicato a Gea, fatto edificare dallo stesso Marron Niala, che si affaccia sulla piazza centrale; il piccolo tempio, sempre dedicato a Gea e a sua sorella Valnealia, che è situato su un promontorio che si affaccia sul mare. Di fronte al piccolo tempio è stata innalzata una statua dedicata a Valnealia per benedire le imbarcazioni in partenza.
E’ presente una piccola gilda di ladri che le milizie non sono riuscite ancora a debellare.

Costi a Niala

– Prezzi nella media –
Locanda: 10 zeny cibo, 20 zeny stanza singola
Cavallo: 1100 zeny
Spada semplice metallo: 65 zeny
Abiti semplici: 10 zeny
Arco corto semplice legno: 45 zeny

Qualità a Niala

– Qualità nella media –
Equipaggiamenti: media
Cure mediche: media
Cavalcature: media

Costi mercanti Nani a Niala

– Prezzi medio alti –
Spada semplice metallo: 75 zeny
Abiti semplici: 20 zeny
Arco corto semplice legno: 60 zeny

Qualità merce nanica a Niala

– Qualità alta –
Equipaggiamenti: alta

Livello di Pericolosità a Niala

– Pericolosità medio bassa –
10% criminalità
Presente una piccola gilda dei ladri
30% tolleranza verso i Deriin e i Mezz’orchi

Razze a Niala

75% umani
20% nani
5% varie

Lingue a Niala

Lingua di via 100%
Nanico 62%

One thought on “Niala”

Comments are closed.