Considerate la loro affinità con la natura non sarebbe una sorpresa scoprire che gli Elfi dormono all’aperto e affrontano con un sorriso ogni sbalzi di umore del clima ma non è così.

Le tre categorie di Elfi hanno idee molto chiare su ciò che loro considerano un comodo giaciglio o, addirittura, una casa.

Dove vivono gli Elfi?

Gli Hilliria (Elfi Alti)

Vivono in enormi e maestosi castelli solitamente nascosti tra le montagne e i boschi, celati alla vista da incantesimi di protezione. Costruiti con una particolare pietra, simile ad alabastro, che gli Elfi chiamano Biancargento, in grado di assorbire la magia e rinforzarsi assumendo un colore argentato brillante. In genere queste strutture vengono costruite in prossimità (o sopra) delle fonti magiche naturali, così da rinforzare i poteri magici degli Elfi che le abitano e dell’intero castello. La struttura interna è organizzata in ampie aree, al chiuso o all’aperto, dove è possibile esercitarsi nell’uso della magia, e in aree più piccole, stanze o gazebi, dove è possibile trascorrere il tempo in tranquillità, leggendo o suonando. I giardini intorno al castello sono un florido paradiso dove gli Elfi adorano passeggiare a stretto contatto con la natura.

La Stirpe di Eflon (Elfi Silvani)

Vivono nelle profondità dei boschi e delle foreste più fitte e intricate. Loro non usano costruire case o strutture ma si avvalgono di ciò che la natura offre, trovando riparo e calore nelle cavità dei grandi alberi, nelle grotte o tra le fronde dei rami più folti. La mancanza di costruzioni consente a questo popolo di risultare invisibile agli occhi di eventuali nemici che decidano di invadere le loro terre. Conoscono a menadito ogni centimetro del territorio in cui vivono e si avvalgono dell’ausilio di piante e animali per sorvegliarne costantemente i confini. Sebbene siano esperti nell’uso dell’arco non cacciano ma raggiungono un tale grado di intimità con la natura intorno da riuscire a comunicare con piante e animali. Dormono su giacigli di foglie e mangiano la frutta di stagione.
Pare che alcuni di loro, particolarmente affini ai loro famigli, dormano persino insieme a loro nelle tane sotto terra.

I Gralifin (Elfi Oscuri)

A differenza degli altri Elfi, non hanno una tipologia di habitat ben definita. Essi sono costretti, per sopravvivere, a nascondersi dai loro fratelli che li ucciderebbero a vista. Trovano rifiugio in luoghi poco frequentati dagli altri Elfi come le paludi o i territori maledetti. Si rifugiano persino in grossi centri abitati, dove per loro è facile dileguarsi tra la folla in caso di pericolo. Grazie alle loro straordinare caratteristiche si adattano a dormire all’addiaccio ma non disdegnano una branda o un morbido letto. Mangiano ciò che capita e per ottenere cibo o riparo ricorrono anche a furto e omicidio. Non hanno un luogo fisico che possano considerare casa in quanto, se minacciati, sono costretti a fuggire e trovare nuovi nascondigli.
La notte e le ombre sono la loro casa.

 

 

One thought on “Dove vivono gli Elfi?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *